Luoghi da visitare

Nei nostri viaggi è possibile vedere con i propri occhi la realtà nordcoreana.

Visitiamo sia le principali città della Corea del Nord, sia la sua periferia.

Monte Myongyang

Il Monte Myohyang è una montagna della Corea del Nord. Il nome deriva dalla morfologia mistica, profumi e dalle luci particolari che si trovano nella regione. È un luogo sacro poiché, secondo la leggenda, era la casa del Re Tangun, antenato del popolo coreano.

 

Tempio Pohyon-sa

Costruito sotto la dinastia Koryo all’inizio dell’XI secolo, il tempio fiorì come uno dei più grandi centri del buddismo nel nord della Corea e divenne un rinomato luogo di pellegrinaggio. Come la maggior parte degli altri templi della Corea del Nord, il complesso ha subito ingenti danni a seguito dei bombardamenti statunitensi durante la guerra di Corea. Il tempio è considerato Tesoro Nazionale dallo Stato nordcoreano.

Arco di Trionfo

Un’altra interessante visita del primo giorno del prossimo viaggio in Corea del Nord dal 28 Dicembre al 7 Gennaio sarà all’Arco di Trionfo di Pyongyang. L’Arco, pieno di forte simbolismo, è stato costruito per commemorare la resistenza coreana contro l’imperialismo Giapponese. È il secondo arco di trionfo più grande al mondo con i suoi 60 metri d’altezza.

Metropolitana di Pyongyang

Dal 2020 la rete metropolitana di Pyongyang conta due linee operative per un totale di 17 stazioni. Con oltre 100 metri al di sotto del suolo, la metropolitana nordcoreana è la più profonda al mondo.

Cooperativa agricola 

Villaggio agricolo nordcoreano, dove diverse centinaia di famiglie vivono in comune e si occupano della cura dei campi. Il sito è provvisto dei servizi elementari: scuole, università d’agricoltura, biblioteca, centro di studio, negozi. Durante la visita sarà possibile visitare l’interno di una casa.

Fabbrica acqua minerale

Moderno impianto industriale d’acqua minerale naturalmente effervescente. La fabbrica si situa vicino ad una fonte naturale. L’acqua prodotta viene venduta in tutto il paese. La fabbrica dispone di vari servizi per i lavoratori: scuola per l’infanzia, mensa e campi da gioco. È previsto un sistema di pulizia e riciclaggio delle bottiglie.

Museo della Guerra Patriottica di Liberazione

Questo moderno museo permette di comprendere il sacrificio del popolo coreano durante la guerra contro gli Stati Uniti. Sarà possibile vedere gli armamenti americani catturati dall’esercito nordcoreano durante la guerra, così come la nave spia “Pueblo”.  

Biblioteca nazionale

La biblioteca è situata al centro di Pyongyang direttamente di fronte a Piazza Kim Il-Sung. Fu inaugurata nel 1982 con l’obiettivo di innalzare ulteriormente il livello culturale e scientifico di tutto il popolo nordcoreano. È considerata a tutti gli effetti un “santuario” per l’apprendimento. Con i suoi 100’000 metri quadrati la struttura ospita circa 30 milioni di libri. La biblioteca dispone di numerose sale computer che forniscono accesso alla rete intranet nordcoreana.

Ospedale maternità

I viaggi Comecon permettono di avere una visione complessiva della società coreana. L’ospedale conta 1’500 letti su una superficie di 60’000 m2. L’ospedale funge anche da luogo di formazione per infermiere e ostetriche, anche tramite la telemedicina. All’interno è presente una biblioteca con 100’000 volumi. Più del 70% del personale è donna.

Tomba del Re Wanggon

Tomba del primo re della dinastia Koryo. La tomba è situata nella città di Kaesong in Corea del Nord. Il complesso presenta le due tombe, del Re Wanggon e di sua moglie, collegate da un passaggio sottoterra. Dei totem di roccia raffiguranti diversi animali proteggono le tombe in tutti i suoi lati. La tomba è ritenuta patrimonio UNESCO.

Zona demilitarizzata – Confine Nord e Sud

A pochi chilometri dalla Città di Kaesong si trova il 38esimo parallelo, la zona demilitarizzata che divide la Corea in due, tra Corea del Nord e Corea del Sud. Questa visita permette di vedere i tavoli delle trattative tra Corea del Nord e Stati Uniti d’America, la firma dell’armistizio e la linea di demarcazione.

Torre Juche

La torre simboleggia l’ideologia del paese. Essa sorge sulla riva del fiume Taedong di fronte a piazza Kim Il-sung. Alta complessivamente 170 metri, è la seconda più alta colonna monumentale al mondo.

Museo d’arte

La Galleria d’arte coreana ospita più di 900 preziose opere d’arte. Sono esposti quadri e disegni in ceramica prodotti nel periodo della dinastia Li che durò per oltre 500 anni dalla fine del XIV secolo, molte opere create durante la lotta rivoluzionaria contro l’imperialismo giapponese e arti moderne come pittura ad olio, stampe, sculture e disegni di artigianato.

Studi cinematografici 

La Cinecittà della Corea del Nord. Gli studi sono attivi dal 1947 e si estendono su una superficie di oltre 1 milione di metri quadrati con intere strade ed edifici che imitano diversi luoghi e spazi: Antica Corea, Cina, Corea del Sud degli anni ’50, Europa, Giappone, ecc. Turisti e locali hanno la possibilità di indossare diversi costumi cinematografici e riproporre alcune delle scene epiche della cinematografia nordcoreana. Con tanta allegria è possibile comprendere quanto l’arte cinematografica è importante in questo paese.

Cimitero rivoluzionario

Cimitero dove giacciono gli eroi rivoluzionari coreani morti durante la guerra di liberazione contro l’imperialismo giapponese. È presente anche la tomba e la statua di Kim Chong-Suk, moglie di Kim Il Sung ed eroina della resistenza partigiana anti-giapponese.